André Beaufort Champagne Brut Grand Cru Ambonnay 1979

Chi ha degustato alcune delle vecchie annate di Jacques Beaufort compreso l’eccelso 1976 lo sa benissimo che è un’esperienza piuttosto unica.

Alla singolarità dell’annata si aggiunge una manovalanza artigianale che conferisce un estro assai individuale a ciascuna delle bottiglie. Abbiamo quindi, una linea di condotta invariabile che deriva dall’uomo e la naturale variabilità stagionale che disegna i tratti specifici del vino.

Facendo un confronto pratico con la 1976, quella di tre anni dopo si è dovuta misurare con un clima più ballerino, il che di conseguenza si traduce in un carattere verticale del vino nonché un’interazione più sottile delle componenti nel corpo del vino.

Abbiamo quindi un profilo di consueta raffinatezza che continua ad affinarsi sul filo da equilibrista mantenendo un equilibrio magistrale.

La percezione di queste sensazioni all’assaggio (che dovrebbe essere effettuato ad un temperatura attorno a 14-16 gradi), risulta più scandita nei riconoscimenti con delle pennellate lunghe e sottili che racchiudono in sé la bellezza di una coda dl pavone albino.

La sottigliezza danzante di questo champagne si plasma nella grazia del movimento di una danzatrice del balletto classico, sprigionando a piccole dosi quella vititalità sui cui posa le sue basi esistenziali.

Produttore: André Beaufort
666,01 € IVA inclusa

 

Caratteristiche

  • Nome del vino: Champagne André Beaufort Ambonnay Milléssime 1979 Grand Cru
  • Annata: 1979
  • Tipologia: Champagne
  • Vitigno: Pinot Noir 80% Chardonnay 20%
  • Gradazione alcolica: 12%
  • Zona di produzione: regione di Champagne - Ardenne dipartimento Marna zona La Montagne de Reims villaggio di Ambonnay classificato 100% Grand Cru
  • Composizione del terreno: calcareo con ghiaia gessosa - Crayers
  • Altitudine: 100/130 m/s.l.m.
  • Esposizione: Nord e Nord - -Est
  • Forma di allevamento: a spalliera
  • Età del vigneto: il vigneto che c’era nel 1979 non esiste più, ad oggi ci sono le vigne di Chardonnay del 1985, le vigne di Pinot Noir del 1965-1985 di cui la metà del 1985
  • Periodo di vendemmia: di solito nella prima decade di Settembre
  • Legni utilizzati: indigeni
  • Capacità di invecchiamento: entro 5 anni
  • Sboccatura/Dégorgement: à la volée nel mese di settembre 2016

 

Considerazioni sull’annata

La qualità della ’79 si è fatta notare in tutta la regione Champagne plasmando dei vini di una gradevolissima freschezza, il corpo misurato e una tenuta nel tempo da campioni. Vini di un’altra epoca in senso lato, mantengono un bagaglio odoroso composito di forte impatto!