André Kientzler Earl

Storia e filosofia della maison Andrè Kientzler

I vigneti dei Kientzler sono stati tramandati di padre in figlio nel corso di cinque generazioni. Dall’attività secondaria come era nel XIX secolo, la viticoltura diventa la loro attività principale nella seconda metà del XX secolo. Nel 1866, Dominique Alphonse Kientzler acquista un negozio di alimentari nel centro della cittadina di Ribeauvillé, egli già all’epoca possedeva le viti ereditate dal padre e dal nonno, entrambi panettieri. Nel 1895, quando l'Alsazia faceva parte del territorio tedesco, Alphonse Dominique decide di creare una cooperativa del vino a Ribeauville insieme a pochi altri viticoltori. Suo figlio, Alphonse ha ereditato il dinamismo del padre e il senso della responsabilità, ed è diventato il sindaco di Ribeauvillé prima della seconda guerra mondiale. È stato rieletto dopo la liberazione nel 1945.

È stato François, il figlio di Alphonse che ha deciso di specializzarsi in viticoltura. Ha studiato la scienza della viticoltura presso Grangeneuve a Fribourg in Svizzera, quando tornò a Ribeauville, si dedicò interamente alla viticoltura. Dopo aver trascorso due anni presso la Scuola di Viticoltura Beaunes, negli anni '70, suo figlio André, ha iniziato a lavorare nel vigneto di famiglia con il padre. Padre e figlio danno il via ad un compito enorme iniziando una totale ristrutturazione dei vigneti, decidono di distruggere i ceppi più vecchi proseguendo col il reimpianto dei vitigni nobili. Da allora, il Riesling è diventato il principaleprotagonista della vigna, insieme a Pinot Grigio e Gewürztraminer.

Grazie all'elevata qualità dei vini ottenuti attraverso un operato solido e capillare del territorio, André, è stato eletto il Viticoltore dell'anno nel 1992 da Gault & Millaut. Dal 2009, Thierry ed Eric, figli di André, hanno ripreso l'attività. Il primo si occupa dell’aspetto agronomico della vigna, mentre il secondo è responsabile per tutto ciò concerne il lato commerciale dell’azienda. Negli anni la proprietà è cresciuta con grande rispetto del territorio e dell'ambiente, attualmente le viti coprono 13,8 ettari di cui 4,4 ettari di terreno classificato Grand Cru, che si sviluppa sui villaggi di Ribeauvillé, Bergheim, Hunawihr e Riquewihr.

Distribuzione dei vigneti Grand Cru 4,40 ha :

Geisberg 1,5 ha - Riesling 95%, Pinot Grigio 5%
Kirchberg de Ribeauvillé 1,63 ha – Muscat, Riesling, Auxerrois e Pinot Grigio.
Osterberg 1,15 ha - Riesling,Gewürztraminer e Pinot Grigio.
Schoenenbourg 0,12 ha - Riesling.
Oltre 13,8 ha:
0,53 ha di Chasselas.
0,59 ha di Sylvaner.
2,53 ha di Pinot Bianco
0,85 ha di Muscat.
4,24 ha di Riesling.
1,87 ha di Pinot Gris.
3,19 ha diGewürztraminer

Inutile dire che per produrre un grande vino è necessario selezionare uve di alta qualità.

In vigna di Kientzler, questo adagio è stato accuratamente rispettato nel corso degli decenni.

La massima cura nella lavorazione delle vigne durante tutto l'anno. Al di fuori del lavoro tradizionale, la vigna si focalizza sui tre elementi: terroir, antichi vitigni e selezione dei ceppi di vite.
Cent’anni fa, Alphonse Kientzler aveva già iniziato a coltivare la vite sulle colline di Ribeauvilé mentre la maggior parte dei produttori di vino privilegiavano le distese pianeggianti, che erano più facili da lavorare. Ma anche in quei giorni, si rese conto, insieme ad alcuni altri coltivatori che, i loro sforzi sono stati ripagati. Questi rilievi di pendenza generano i vini di gran lunga migliori, a causa della natura del terreno, la quantità di sole e il microclima locale.

Al giorno d'oggi, il 90% del vigneto di famiglia si trova sulle colline intorno alla zona di Ribeauvillé.

Visualizza per pagina

Filter by:

Clear All
Min: 0,00 € Max: 81,00 €
€0 €81